Costruzione discarica di Cerignola

Scavi e sistemazioni

I lavori di ampliamento hanno comportato l’esecuzione di scavi al fine di realizzare il 5° lotto della capacità utile di circa 269.000 mc al netto della barriera di materiale minerale compattato di spessore 110 cm e del drenaggio realizzato con breccia arrotondata di spessore 100 cm-.
Le pareti di scavo sono state configurate con pendenza massima del 30° garantendo una sicurezza delle stesse da franamento e scoscendimento.

Impermeabilizzazioni

E’ stata eseguita sulla barriera di materiale minerale compattato di spessore 110 cm, che ha interessato sia il fondo regolarizzato sia le pareti inclinate, la posa in opera di una geomembrana in polietilene ad alta densità, calandrata in fogli di larghezza di circa 7,00 metri, sigillati tra loro mediante saldature a doppia pista che assicura la perfetta impermeabilizzazione e tenuta alle acque percolanti di origine meteorica.
Sulla membrana impermeabile è stato inoltre steso sul fondo e sulle pareti, lungo uno sviluppo di m. 1,43 (corrispondente al metro di altezza di pietramecostituente il drenaggio), uno strato separatore di geotessile di feltro non tessuto di polipropilene isotattico filoagglomerato, della grammatura di 500 gr/mq.

Drenaggio, captazione e stoccaggio provvisorio del percolato

Sulla membrana impermeabile posata sul fondo è stato steso uno strato di geotessile e su questo una rete di tubazioni finestrate di drenaggio in HDPE che, opportunamente posizionata con pendenza media del 1,5-2,0 %, dovrà svolgere la funzione di drenaggio.

E’ stato inoltre previsto un ricoprimento con breccia a spigoli arrotondati di fiume (30÷70 mm) dello spessore di circa 1,00 m.

Galleria